dal 24 Luglio al 12 Settembre 2021

SELVA

L'esperienza si fa spazio

presso il Labirinto Effimero Galassi ad Alfonsine di Ravenna

Giardino Interno di ACANTO, spazio adibito alla ristorazione

Installazione

SELVA si trasferisce nello spazio all'aperto del ristorante Acanto del Labirinto Effimero Galassi, interagendo con la già presente esposizione Labyrinthus hic habitat Minotaurus del noto scultore tedesco Gunther Stilling.


L'installazione, qui riproposta in una seconda versione, si adatta ad un contesto ed un uso differenti.

Visibile già dall'ingresso incuriosisce il visitatore e lo invoglia ad inoltrarsi nel giardino del ristorante. Proseguendo per la stradina immersa nel verde ci si ritrova in un ampio spiazzo circolare con al centro una fontana, nascosta da una selva di colonne circolari. Queste, quarantacinque nel numero come le terzine del primo canto dantesco, mantengono gli stessi principi e fini utilizzati precedentemente ma interagiscono con lo spazio in modo totalmente differente: disposte a triangolo, numero delle cantiche, inscritto in un cerchio, simboleggiante la perfezione del paradiso, suggeriscono una regolarità smentita dalla casualità della disposizione delle stesse al suo interno, confusione rimandante allo smarrimento provato da dante all'interno della Selva Oscura.


La grande capacità di questi oggetti tubolari di adattarsi tramite nuove composizioni a scenari e costrizioni molto diverse, torna qui estremamente utile per reinventare completamento lo spazio, prima solamente costellato dai rinomati grandi vasi dell'azienda Francesco del Re, ora focalizzatore di una sguardo verso la fontana al centro, alla ricerca del rumore dell'acqua.

installazione e rappresentazioni a cura di

presso Labirinto Effimero Galassi

orari di apertura:

tutti i giorni dalle 16.00 a 00.00


per informazioni sulle rappresentazioni o sull'installazione è possibile scrivere a selva2021info@gmail.com